PQRST: elettrocardiografia clinica per infermieri

PQRST: elettrocardiografia clinica per infermieri

Breve premessa e obiettivi specifici

Nei differenti contesti operativi gli Infermieri si confrontano con una complessità assistenziale sempre crescente che impone al professionista la necessità di consolidare le proprie competenze mediante una specifica attività di aggiornamento in ambito clinico. Nello specifico, l’esame elettrocardiografico è estremamente diffuso nella pratica assistenziale; tale esame richiede all’infermiere non solo capacità tecniche per la corretta esecuzione, ma anche conoscenze teoriche per poter riconoscere eventuali alterazioni patologiche.

Obiettivi formativi (Commissione nazionale ECM)

L’obiettivo del corso è di far acquisire le conoscenze teoriche, procedurali ed interpretative relative all’elettrofisiologia cardiaca fornendo al discente le competenze per riconoscere le principali anomalie del tracciato attraverso l’utilizzo di specifici algoritmi interpretativi.

Obiettivi tecnico professionali

  • Fornire metodi per una corretta analisi elettrocardiografica, utilizzando algoritmi di riconoscimento delle aritmie;
  • Fornire le principali e necessarie conoscenze teoriche relative all’elettrofisiologia cardiaca;
  • Fornire le conoscenze necessarie per una corretta esecuzione dell’elettrocardiogramma 12 – 18 derivazioni e monitoraggio cardiaco;
  • Fornire le capacità necessarie per poter correlare il riconoscimento di un’aritmia alla gravità del quadro clinico per poter pianificare l’assistenza infermieristica;
  • Uniformare il linguaggio e le conoscenze degli infermieri inerenti agli argomenti trattati.

Metodologia didattica

Lezioni frontali con supporto di slide. Durante la giornata si alternano sessioni teoriche con sessioni pratiche di riconoscimento delle varie alterazioni elettrocardiografiche.